guidoncino

Distretto 108/A - ITALY
Casella Postale n. 95
47122 FORLI'

Omologato il 9/11/1977
Charter 15/4/1978

Presidente: Giorgio Cicchetti
Meeting: 1° - 3° venerdì
ore 20,30 - Hotel Globus
Via Traiano Imperatore, 4
Forlì
Home Service Consegna Premi Melvin Jones a Mons. Corazza e Castellucci
Consegna Premi Melvin Jones a Mons. Corazza e Castellucci
Lunedì 29 Giugno 2020
La consegna delle MELVIN JONES a mons. Livio Corazza e Mons. Erio Castellucci
Cerimonia Lions Club Forlì valle del Bidente

Il Lions Club Forlì Valle del Bidente ha organizzato lunedì 29 giugno nell cornice del Grand Hotel di Castrocaro un ultimo meeting dell’annata lionistica, dedicato al passaggio delle consegne ed a una riflessione ed esplicitazione dei service principali svolti. Il Club, presieduto da Paolo Dell’Aquila, ha inteso celebrare la chiusura del service, costato 8.000, a favore della ristrutturazione dell’Emporio della Solidarietà (la cui inaugurazione si svolta sabato 27 giugno) ed i principali service dedicati all’emergenza educativa, rivolti a più di dieci istituti scolastici ed a più di un migliaio di studenti.
Al meeting hanno partecipato il Governatore eletto Francesca Romana Vagnoni del Distretto 108A, il presidente della Prima e Seconda Circoscrizione Lions Giuseppe Cortesi, il presidente della Seconda Circoscrizione – Zona A Gabriele Erbacci e il Direttore della Caritas Diocesana Filippo Monari.
Hanno due illuminanti relazioni e mons. Livio Corazza (Vescovo di Forlì-Bertinoro) e mons. Erio Castellucci (Arcivescovo di Modena-Nonantola), entrambi insigniti del Premio Melvin Jones del Lions International. Mons. Livio Corazza (Vescovo di Forlì-Bertinoro) è stato premiato per le opere umanitarie svolte nel campo della solidarietà sociale, mentre l’arcivescovo Erio Castellucci è stato premiato per i meriti acquisiti in campo educativo, culturale e teologico.
Sia nel campo umanitario che in quello educativo il principio è stato di sviluppare una cultura dell’inclusione, del dialogo, del rispetto dell’altro e del recupero di tutti coloro che sono stati esclusi della reti sociali.